“Una web app per l’italiano L2: Quizlet”

Maiello Andrea
I.C. Sordello di Goito

Abstract

1. Gli strumenti
Il laboratorio sarà condotto in modalità BYOD: ciascun docente potrà partecipare utilizzando il proprio smartphone o tablet e la propria connessione dati su rete mobile. L’attività sarà incentrata sull’utilizzo di Quizlet (https://quizlet.com/), un’applicazione web particolarmente adatta all’apprendimento delle lingue straniere e a percorsi di insegnamento dell’italiano come lingua seconda. Quizlet consente al docente di preparare repertori di flashcards che gli alunni possono esplorare anche autonomamente in diverse modalità: il programma consente infatti di leggere le parole e vederne la traduzione, verificarne l’ortografia e la pronuncia, valutare i progressi nel proprio apprendimento attraverso test con correzione automatica e giochi interattivi. L’applicazione implementa anche la funzione Diagrammi, che consente di creare immagini interattive. Attraverso questa risorsa è possibile creare contenuti che ricordano da vicino i dizionari visuali, con, in aggiunta, la possibilità di ascoltare la pronuncia dei lemmi e di sostenere quiz e test con autocorrezione sui termini inseriti. Quizlet consente anche di costruire sessioni di gioco collaborative in cui gli alunni, dotati di PC, tablet o smartphone da utilizzare individualmente oppure a squadre, si possono sfidare in aula sulle unità preparate dall’insegnante. Il docente potrà poi visualizzare un report con le risposte date dagli alunni, che può anche essere utilizzato come feedback sugli apprendimenti acquisiti e per la progettazione di attività di rinforzo.  

2. Piano di lavoro
L’attività laboratoriale sarà divisa in cinque fasi:
a) illustrazione di Quizlet e delle sue funzioni
b) creazione da parte del formatore di un’unità di lavoro a titolo esemplificativo
c) esperienza di utilizzo della piattaforma condotta dai partecipanti in modalità individuale sul proprio dispositivo
d) esperienza di utilizzo collaborativo della piattaforma
5)illustrazione di alcuni scenari didattici in contesto di apprendimento dell’italiano L2
Nella prima fase il formatore illustrerà Quizlet, l’interfaccia di utilizzo e le sue funzioni fondamentali. Nella seconda fase si mostrerà come creare un’unità di lavoro tanto nella modalità Flashcards quanto in quella Diagrammi. Nella terza e quarta fase si chiederà ai partecipanti di utilizzare il proprio cellulare per collegarsi alla piattaforma e provare un’unità precedentemente creata, in modo da simulare l’esperienza degli studenti (tanto in modalità individuale che cooperativa). Nella quinta fase, infine, si proporranno scenari di utilizzo con particolare attenzione all’insegnamento di italiano L2. Il laboratorio può essere modulato in modo diverso per adattarsi al tempo a disposizione e al numero di partecipanti previsto.  

3. Obiettivi formativi
Al termine del laboratorio i partecipanti saranno in grado di:
– realizzare un set di flashcards
– condividere con gli studenti unità di apprendimento
– incoraggiare negli alunni strategie di controllo sui propri progressi
– implementare attività didattiche interattive, anche basate sulla gamification
– attuare, attraverso l’applicazione, attività in cooperative learning  

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Inizia ora
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close